By / 5th dicembre, 2017 / blog / No Comments

just for you

●● PEOPLE & THE CITY è una rubrica mensile dedicata alle persone.

Ogni primo martedi del mese un nuovo articolo, frutto di una chiacchierata con viaggiatori, creativi  o semplicemente amici, gente interessante che con Palermo ha un rapporto speciale. Questo blog è nato proprio così: ricordate Anastasija ? In coda trovate i contatti di ogni persona che ho incontrato, vi consiglio di approfondire!
Non solo turisti quindi: qualcuno è venuto a visitare la Sicilia ed è stato ospite nel mio b&b, qualcun altro conosciuto in viaggio, chi invece vive qui in città. Queste persone mi hanno lasciato qualcosa, un’emozione o un’esperienza.

Quali sono le loro passioni? E cosa li ispira di più di Palermo? Scopriamolo insieme.

●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●

Voglio iniziare parlandovi di una artista e viaggiatrice e, pensandoci, non poteva essere altrimenti: Chiara Spinelli.

Illustratrice, dedita in particolare al mondo dell’infanzia, vive in Puglia.

Ci siamo conosciute a Palermo e già in quell’occasione mi aveva incuriosito. Ci rivediamo nel suo laboratorio di Lecce, durante il mio ultimo viaggio: è sempre un’emozione incontrare un artista nel luogo dove crea, tra strumenti e disegni! Parliamo a lungo e troviamo molti punti in comune, come il piacere di stare a contatto con la gente. Mi regala anche una stampa, che ora ha trovato il suo posto nella mia casa! E’ rimasta colpita da Palermo e dai suoi colori, tanto che ha deciso che tornerà ancora una volta in Primavera: dunque non finisce qui e nel 2018 tra le iniziative targate MADlab potrebbe esserci un suo laboratorio.

Palermo è come la risacca” mi dice ” ti travolge nel suo essere ecletticamente perfetta, ha una sua armonia, un’anima molto forte e travolgente. La prima nota che ho sentito dentro di me è stata la confusione. Poi, tornandoci più di una volta, ho avuto modo di elaborare.”

23120295_1094204497376382_7866299982489767380_o

Lo stile di Chiara è riconoscibile: i disegni essenziali e pastellati non a caso ricordano il tratto dei bambini piccoli, al quale dedica un continuo studio di ricerca e oggetto della sua tesi di laurea in grafica editoriale “Da GRANDE ero piccolo”. Dopo l’Accademia di Belle Arti,  ha iniziato subito a collaborare con le realtà culturali del territorio, partecipando attivamente alla vita artistica con mostre e attività. I laboratori che conduce, rivolti appunto ai bambini, partono da forme lineari che si trasformano in storie fantastiche.

Cosa pensa dell’arte? “E’ quello che vediamo, tutto ciò che ci circonda. Poi c’è anche una parte di non-realtà, che è legata alle suggestioni e alle emozioni: quindi è come unire conscio e inconscio. Tutto questo dà sfogo al disegno, alla comunicazione. E’ importante che arrivi a tutti, si spera. L’arte è stata sempre un messaggio che deve raggiungere un gran numero di persone, altrimenti rimane fine a se stessa. E quindi … insomma, si spera di fare al meglio questa cosa. A me piace molto farla!”

facebook-icon@ChiaraSpinelli.illustratrice

Email-Sig-Icon-Instagram

  chiara.spinelli.illustrazioni